Bollo auto, quando lo pago online come trovo la ricevuta?

Quale è la procedura da seguire per ottenere la ricevuta dopo aver pagato online il bollo auto: ecco tutte le informazioni in merito.

ricevuta bollo auto
Come scaricare la ricevuta del bollo auto – codiciateco.it

Il bollo auto è la tassa annuale che si paga sul possesso di un veicolo, a prescindere dal suo utilizzo e quindi al suo circolare o meno in strada. Questa tassazione differisce da regione a regione e cambia in base al modello della vettura. Per scopi amministrativi, o anche solo per documentare i propri versamenti, è consigliabile scaricare la ricevuta del bollo auto pagata online. Il proprietario del veicolo può recuperare la ricevuta anche a distanza di tempo dal pagamento. Ecco quale è la procedura da seguire.

Come scaricare la ricevuta dopo aver effettuato il pagamento online del bollo auto: le informazioni in merito

monete da spendere per il bollo auto
Pagamento online del bollo auto: la procedura per scaricare la ricevuta – codiciateco.it

Definita come tassa di circolazione, il bollo auto deve essere pagato da tutti i proprietari di auto indipendentemente dall’utilizzo o meno del veicolo. Si tratta, infatti, più che altro di una tassa sul possesso della vettura.

La tassa automobilistica regionale rappresenta un onere fiscale a carico del proprietario di veicoli. Tale obbligo finanziario deve essere assolto su base annuale. Le vetture immatricolate di recente devono ottemperare al pagamento del bollo entro il mese successivo all’immatricolazione. Il mancato pagamento del bollo auto comporta una serie di conseguenze.

Il pagamento del bollo auto può essere effettuato online in modo semplice e veloce. Per tenere conto dello stato dei pagamenti si può scaricare la ricevuta del bollo auto pagato online.

Il sito web dell’Automobile club Italia permette agli utenti di scaricare la ricevuta digitale. Per procedere occorrerà accedere alla sezione “Bollo auto” del sito. Qui gli utenti potranno inserire il numero di targa del veicolo, il nominativo del proprietario e la regione di residenza. A questo punto sarà possibile visualizzare i dettagli sui pagamenti effettuati, inclusi la data e l’importo versato.

Per accedere a questi servizi online l’utente deve autenticarsi tramite le credenziali del Sistema pubblico di identità digitale (SPID) o tramite la Carta di identità elettronica (CIE). Esistono poi altre piattaforme digitali per verificare i versamenti della tassa per l’auto e per scaricare le ricevute. Attraverso il sito o la app della propria banca dalla home banking è infatti possibile controllare il pagamento del bollo auto.

PagoPa e il sito di Poste Italiane rappresentano altre due soluzioni messe a disposizione per i correntisti di Bancoposta e per i titolari di una carta Postepay per scaricare le ricevute del bollo auto pagato online. Le ricevute hanno valore di attestazione dell’avvenuto pagamento e rappresentano una prova valida da presentare in caso di contestazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Impostazioni privacy